Accesso alle risorse HPC

Per le esercitazioni del corso di High Performance Computing sono disponibili due sistemi di calcolo: una macchina virtuale (disi-hpc.csr.unibo.it) da usare per la programmazione SIMD, OpenMP e MPI, e un server fisico (isi-raptor03-cuda.csr.unibo.it) da usare per la programmazione CUDA. Entrambe le macchine sono configurate per per accettare le credenziali di Ateneo (come spiegato in seguito).

I server sono raggiungibili solo dalla rete di Ateneo. Le istruzioni per collegarsi dall'esterno (es., da casa) sono qui.

Accesso mediante ssh da sistemi Unix/Linux

Chi usa Linux può collegarsi al server con il comando:

ssh -Y nome.cognomeNNN\@studio.unibo.it@disi-hpc.csr.unibo.it

oppure

ssh -Y nome.cognomeNNN\@studio.unibo.it@isi-raptor03.csr.unibo.it

(attenzione a "proteggere" il primo carattere @ con \). L'opzione -Y abilita il forward delle connessioni X11, che consente di lanciare applicazioni grafiche sul server remoto e visualizzare la relativa finestra sul proprio terminale locale. Se non si intende lanciare comandi grafici remoti è possibile omettere tale opzione.

Accesso mediante PuTTY (Windows)

Sui PC del laboratorio è installato PuTTY. Dopo aver fatto doppio click sull'icona, inserire disi-hpc.csr.unibo.it (oppure isi-raptor03.csr.unibo.it)nella casella Host name (or IP address).

Uso di PuTTY 1

Compare una finestra in cui è richiesto l'inserimento del nome utente. La macchina è configurata per accettare le credenziali istituzionali (quelle usate per l'accesso alla posta elettronica, per intenderci). Lo username è il vostro indirizzo completo di posta (nome.cognomeNN@studio.unibo.it); la password è quella usata per accedere alla posta elettronica.

Uso di PuTTY 2

A questo punto si è collegati al server ed è possibile dare i comandi Unix consueti.

Accesso dall'esterno

I server disi-hpc.csr.unibo.it e isi-raptor03.csr.unibo.it non sono raggiungibili dall'esterno della rete di Ateneo. Per accedere dall'esterno è necessario collegarsi tramite ssh a si-alfa.csr.unibo.it, usando come username il proprio indirizzo di posta istituzionale (esattamente come visto sopra per i due server), e da qui aprire una nuova connessione ssh al server di interesse. In altre parole, ci si collega a si-alfa.csr.unibo.it usando il comando:

ssh nome.cognomeNNN\@studio.unibo.it@si-alfa.csr.unibo.it

dove nome.cognomeNNN\@studio.unibo.it va rimpiazzato dal vostro indirizzo mail istituzionale (attenzione al carattere \ prima del primo carattere @); la password è la vostra password istituzionale.